Anticorpi monoclonali anti Covid-19: istruzioni operative di SIFO e SIFAP

A seguito delle determinazioni AIFA del 5 agosto (Definizione delle modalità ottimali d'uso degli anticorpi monoclonali anti COVID-19) e 10 agosto (Modifiche registro anticorpi...

Sotrovimab per COVID-19

Secondo la raccomandazione EMA, sotrovimab può essere usato per il trattamento di COVID-19 confermata in pazienti a partire dai 12 anni di età e di peso almeno di 40 kg, che non necessitano di ossigenoterapia supplementare, ma che sono a rischio di progredire verso la forma severa della malattia

Quali farmaci usare per COVID-19 secondo SITA e SIP

Pubblicate le Linee Guida della Società Italiana di Terapia Antinfettiva e della Società Italiana di Pneumologia

Studi su tocilizumab per COVID-19

Sulla base dei risultati degli studi, diversi organismi internazionali (come NIH, IDSA e NHS) hanno messo a punto linee guida e raccomandazioni sull'uso di TCZ per i pazienti COVID-19. L'OMS ha incluso gli inibitori di IL-6 nelle proprie linee guida il 6 luglio 2021. L'OMS, inoltre, sollecita i produttori ad aumentare l'accesso unendo le forze

Bamlanivimab per COVID-19

L'uso di bamlanivimab è ammesso esclusivamente in associazione estemporanea con etesemivab

Casirivimab e imdevimab per COVID-19

In seguito all'autorizzazione temporanea per la distribuzione dell'associazione casirivimab-mdevimab per il trattamento di COVID-19, l'AIFA ha stabilito i criteri di selezione dei pazienti candidabili alla terapia con questi anticorpi monoclonali e le modalità d'uso

Studio sul plasma convalescente per COVID-19

L’analisi dei dati dello studio TSUNAMI si è conclusa con esito negativo: il plasma convalescente non riduce il rischio di peggioramento respiratorio o morte dei pazienti COVID-19

Bamlanivimab ed etesevimab per COVID-19

In seguito all'autorizzazione temporanea per la distribuzione dell'associazione bamlanivimab-etesevimab per il trattamento di COVID-19, l'AIFA ha stabilito i criteri di selezione dei pazienti candidabili alla terapia con questi anticorpi monoclonali e le modalità d'uso

Forme gravi di COVID-19 ridotte drasticamente con la combinazione di anticorpi...

Un recente studio di fase avanzata su due anticorpi monoclonali, casirivimab e imdevimab, ha dimostrato una riduzione del 70%, rispetto al placebo, del rischio di ospedalizzazione e di morte nei malati di Covid-19 ad alto rischio per le forme severe

“Anticorpi monoclonali, un’arma straordinaria contro il virus”, afferma Cavaliere

e farmacie ospedaliere sono responsabili della farmacovigilanza degli anticorpi monoclonali così come dei vaccini anti Covid-19