Dati real-world sul contraccettivo orale combinato NOMAC-E2

Il rischio di tromboembolia venosa con NOMAC-E2 è basso ed equiparabile a quello dei contraccettivi orali combinati considerati gold standard in termini di sicurezza. Rispetto a questi, il rischio di gravidanze indesiderate è statisticamente più basso

Dati real-world sulla funzione renale dei pazienti trattati con rivaroxaban

Rivaroxaban riduce il rischio di declino della funzione renale in pazienti con fibrillazione atriale e insufficienza renale rispetto al warfarin

Dati real-world su cladribina compresse per la sclerosi multipla

Merck ha annunciato dati di studi di real-world ad interim su cladribina compresse che hanno valutato il livello di disabilità e di mobilità a lungo termine in pazienti con SM recidivante

Dati a 26 e 28 settimane su lenacapavir per l’HIV

I dati alla Settimana 26 dello studio clinico CAPELLA dimostrano che lenacapavir produce elevati tassi di soppressione virologica in persone con HIV multiresistente ai farmaci e pesante esperienza di trattamento. I dati alla Settimana 28 di CALIBRATE in persone naïve al trattamento con infezione da HIV-1 dimostrano che lenacapavir in combinazione con emtricitabina/tenofovir alafenamide ha determinato elevati tassi di soppressione virale

Dati su edoxaban in pazienti complessi con fibrillazione atriale

Nuovi dati supportano l'uso del nuovo anticoagulante orale NOAC edoxaban in pazienti complessi con fibrillazione atriale

Acido bempedoico e gestione dei pazienti cardiovascolari

In Europa, secondo lo studio SANTORINI, volto a registrare le linee di tendenza dei comportamenti terapeutici nei pazienti a rischio alto e molto alto, i livelli di C-LDL risultano tuttora troppo elevati, mentre le terapie di combinazione sembrano sottoutilizzate. Secondo quanto riportato da Daiichi Sankyo, le terapie in associazione, come quelle con acido bempedoico, riducono significativamente il rischio cardiovascolare a 10 anni

Dati su trastuzumab deruxtecan per il NSCLC precedentemente trattato

Nello studio DESTINY-Lung01, trastuzumab deruxtecan ha dimostrato una risposta tumorale robusta e durevole in pazienti affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) non squamoso non resecabile e/o metastatico con mutazione dell’HER2, precedentemente trattati

Dati su trastuzumab deruxtecan per il carcinoma gastrico

Nello studio di fase 2 DESTINY-Gastric02, trastuzumab deruxtecan ha dimostrato una risposta clinicamente significativa e duratura nei pazienti carcinoma gastrico avanzato HER2+

Dati a lungo termine su tralokinumab per la dermatite atopica

Un'analisi ad interim dello studio ECZTEND ha dimostrato un miglioramento significativo nell'estensione e nella gravità della dermatite atopica, dell’intensità del prurito e dei disturbi del sonno dopo due anni di terapia continuativa

Dati su evobrutinib nella sclerosi multipla

I dati di un’analisi post hoc di fase II mostrano come evobrutinib riduca i processi infiammatori acuti e cronici nel SNC che possono essere i primi indicatori della progressione della SM. Ulteriori dati indicano che il trattamento con evobrutinib è  associato a una riduzione dell’attività alla risonanza magnetica e delle recidive  in una popolazione di pazienti con prognosi più severa, sulla  base  dei livelli basali dei neurofilamenti. L'unica analisi di sicurezza integrata di un inibitore BTK che include pazienti con SM dimostra che evobrutinib è stato ben tollerato nel corso di tre studi di fase II in oltre 1000 pazienti affetti da malattie autoimmuni, tra cui la SM recidivante
Making Community