Oltre alle differenze biologiche, molte componenti socio-economiche possono influire sulle diverse risposte ai farmaci tra uomini e donne. Il farmacista ospedaliero deve essere sempre consapevole di questi meccanismi sia in fase di trattamento sia in quella di raccolta dei dati “real world”.